Filtra per

Brand

Brand

Prezzo

Prezzo

  • 6,00 € - 105,00 €

Taglia

Taglia

Iuter

Iuter

IUTER una storia made in Italy La storia del brand IUTER parte da Milano nel 2002, da un gruppo di ragazzi che sul Muretto di San Babila ha scritto la storia della moda contemporanea. Tutto parte alcuni anni prima, quando in quel luogo "sacro" di Milano, molti adolescenti o poco più si radunavano... Continua

Ci sono 12 prodotti

Visualizzazione 1-12 di 21 articoli

Attiva i filtri

IUTER una storia made in Italy
La storia del brand IUTER parte da Milano nel 2002, da un gruppo di ragazzi che sul Muretto di San Babila ha scritto la storia della moda contemporanea. Tutto parte alcuni anni prima, quando in quel luogo "sacro" di Milano, molti adolescenti o poco più si radunavano per portare avanti i propri sogni. C'è chi cantava, chi incastrava rime, chi disegnava, chi faceva girare le rotelle su uno skateboard e chi semplicemente guardandosi intorno. Da qui parte anche l'avventura di Alberto Leoni e dei suoi amici, un viaggio chiamato IUTER.

Da quel "Muretto" sono partiti in tanti
Alberto Leoni con i suoi amici del liceo dopo le lezioni del mattino, erano soliti frequentare il Muretto di San Babila. Definito dallo stesso fondatore del marchio IUTER come l'epicentro della cultura di strada della scena milanese, un vero e proprio laboratorio artistico a cielo aperto. Da qui sono partiti in tanti, da qui ne partiranno ancora tanti altri. Rapper, breaker e writer, artisti per definirli con termine comune, un vocabolo in grado unirli tutti sotto la stessa ombra. Da qui sono usciti nomi come Marracash, Gué Pequeno e i Club Dogo, gente di Serie A della scena musicale italiana.

Il segreto del successo… la determinazione
L'entusiasmo e l'inesperienza della giovane età e l'indiscutibile creatività hanno fatto da trampolino al tuffo nel mondo dei grandi, il resto l'ha fatto la loro determinazione. Il viaggio in motorino a Gallarate per conoscere da vicino il mondo della moda, i primi modelli presentati alle aziende locali, i primi contatti e le prime stampe, tutto ebbe inizio così. Il periodo iniziale fù per i ragazzi come una grande palestra dove confrontarsi e sperimentare nuove idee e soprattutto per trovare il giusto metodo di lavoro. Anni non semplici ma che come ha rivelato il fondatore del brand IUTER, "dannatamente fondamentali per la nostra crescita". Un capannone ad Albizzate diventerà il centro nevralgico delle nuove creazioni, proprio da qui partiranno infatti, le prime collezioni e i primi successi dei ragazzi milanesi.

IUTER: un brand di "nicchia" distribuito in tutto il mondo
Definito da molti come il marchio dello streetwear italiano, IUTER non si è mai limitato a seguire una strada, ma al contrario è nato per farsi contaminare, ed è cresciuto proprio grazie a questa impronta. Sebbene il brand ha nei suoi primi collaboratori tutte figure delle sottoculture dello scenario skate e hip-hop di Milano, in modo lungimirante ha avuto la qualità di guardare avanti. IUTER è andato oltre al suo contesto primigenio e ha puntato a riunire sotto le sue "ali", la giocosità, la natura sperimentale e la classe dell'imprenditoria sartoriale made in Italy.

IUTER e OCTOPUS due realtà distinte
Durante un'intervista, il fondatore Alberto Leoni ha voluto sottolineare in modo energetico che oggi IUTER e OCTOPUS sono due realtà distinte. Nel 2014 infatti OCTOPUS è diventato un brand a parte, scollegato da IUTER con una vita "propria". L'idea nata nel 2009 da VNGRD uno dei brand indipendenti più stilosi d'Italia, è stata poi rilanciata nel 2013 attraverso una collaborazione re-edit proprio con IUTER. Il successo enorme ottenuto ha convinto Paolo Budua, Giorgo di Salvo creatori di VNGRD a creare un progetto condiviso con noi e dare una luce personale a OCTOPUS.